Quanto è importante l'altezza per un portiere?

Sicuramente una delle discussioni più frequenti tra portieri e allenatori. Quanto influisce l'altezza sul rendimento di un portiere di calcio? Parliamone.

23 December 2016 - Scritto da Pedro Mayo

Il dibattito che anima il mondo del portiere è sempre lo stesso...  Quanto è importante l'altezza nel ruolo del portiere? CHIARAMENTE E' IMPORTANTE. Influisce moltissimo sul rendimento. Ma non è determinante. 

In questo post, vi dico cosa ne penso. 

QUAL E' L'ALTEZZA GIUSTA PER UN PORTIERE? 
Domanda da un milione di Dollari! A volte, quando parliamo dell'altezza, siamo soliti pensare ad un minimo ma mai ad un massimo. Non c'è una misura esatta, ma la misura standard per iniziare a pensare di fare il portiere potrebbe essere dal 1,80 m in su.  Ottima visuale, ottima difesa del pallone, sicurezza tra i pali.

Secondo me l'altezza ideale per difendere la propria porta dovrebbe essere 1,90/1,92 m. Andando oltre, i movimenti esplosivi necessari in alcune azioni di gioco iniziano a perdere efficacia.

TROVERO' DELLE DIFFICOLTA' SE SONO TROPPO BASSO? 
Un portiere con una statura inferiore alla media consigliata può avere un gioco aereo perfetto. Non dimentichiamoci che la cosa più importante è avere una buona visione spazio/temporale e riuscire ad attaccare la palla il più alto possibile.

E' importante inoltre arrivarci il prima possibile e avere un ottimo impulso. Ma... e se sbagliamo i tempi di uscita? I nostri cm extra in questi frangenti possono salvare una partita. A volte, sfiorare la palla con la punta delle dita può essere determinante.

 


Óscar "Conejo" Pérez, portiere. Altezza 172 cm

A CHE DIFFICOLTA' VADO INCONTRO SE SONO TROPPO ALTO? 
Un portiere di statura superiore alla media può andare incontro a dei problemi: la coordinazione ad esempio, è un fattore da non sottovalutare. Essere reattivi dopo una caduta, cambi di direzione e/o azioni veloci non è così facile per un portiere troppo alto. 


Diego López, portiere di 196 cm 

SI PUO' AVERE UN BUON GIOCO AEREO ANCHE SE DI BASSA STATURA? 
Certamente. Avendo un'ottima percezione spazio/temporale, una grande spinta e reattività si può arrivare più in alto di tutti.

Negli anni '80 e '90 erano di moda i portieri bassi. Ricordo, tra gli altri, Arconada (1,78m), Paco Buyo (1,79m), Juan Carlos Ablanedo (1,77m) che facevano delle uscite inimagginabili al giorno d'oggi.


Luís Miguel Arconada 178 cm

POSSO ESSERE UN PORTIERE AGILE ANCHE SE SONO UN PO' TROPPO ALTO? 
La risposta è SI. I metodi di allenamento per i portieri attuali sono cambiati e si sono sviluppati moltissimo. E' finita l'epoca della serie infinita di tiri in porta e i tradizionali cross dalle fasce. Ora le basi fondamentali di un allenamento sono coordinazione, tecniche di tuffo, come cadere e alzarsi rapidamente. 

Se durante gli anni '80 e '90 la maggior parte dei portieri non arrivava al metro e 80, ora è quasi il contrario. Ad esempio Manuel Neuer (1,93 m), Petr Cech (1,96 m) o Diego López (1,96 m) sono più agili di un felino nonostante la loro altezza.


Manuel Neuer (193 cm)

CONCLUSIONI


Come anticipato all'inizio dell'articolo, l'altezza è un fattore importante sì, ma non determinante. Un portiere troppo alto con degli allenamenti mirati può essere reattivo come qualsiasi altro portiere di 1,80 m. E un portiere poco più alto di 1,70 m può arrivare a prendere palloni impossibili se si allena specificamente nei tuffi e nelle prese aeree. 

Ma ci sarà sempre da fare uno sforzo extra per arrivare a quel livello medio se non siamo tra i "parametri standard". E se un portiere con altezza standard fa questo stesso sforzo extra? In questo caso, a pari condizioni... L'altezza è determinante. 


Jorge Campos (170 cm) nelle foto di gruppo, per non essere il più basso, si appoggiava sempre ad un pallone per recuperare dei cm

Commenti 0

Vuoi lasciarci una tua opinione?
Accedi al tuo Account per partecipare attivamente nella nostra community.